QUESTO E' IL TUO SPAZIO

Musical 2018-2019 "CHE SIA BENEDETTA" di M.Carta

1-12-1Josè5Josè3josèD8D6D5D3D2ComeAlive2Bimbe5-34-4

Spettacolo anno 2018/2019 AVALON ART

Erano le 20.30 del 28 giugno e l’auditorium di Santa Maria in Gradi di Viterbo accoglieva a braccia aperte lo spettacolo che la città etrusca attendeva impaziente da mesi. A coinvolgere gli ospiti dello spettacolo messo in scena dalla nuova scuola di danza ,canto e recitazione , una vera e propria scuola di musical, l’ “AVALON ART”,capitanata dalla meravigliosa Micaela Giorgi che vanta un curriculum che l’ha vista accanto a grandi coreografi come Enzo Paolo Turchi, con un direttore artistico d’eccezione come l’etoile e coreografo internazionale Jose Perez, un primo ed un secondo tempo ricchi di emozioni e sorprese. Al fianco di Micaela Giorgi, in questo viaggio, due artisti di grande spessore come Novella Selvaggini, maestra di recitazione nella scuola, anch’essa vanta un curriculum ricco di importanti esperienze lavorative con personaggi noti del calibro di Gigi Proietti; in questo progetto vediamo anche Maurizio Carta, maestro di canto nella scuola e titolare della M .C. Videosound, grande professionista con alle spalle anni di esperienza in questo campo. E’ Francesco Capodacqua, con il suo inconfondibile sorriso e con la sua innata solarità, a condurre la serata allietandola con la sua voce calda e coinvolgente interpretando canzoni dal vivo che riscaldano cuori di nonni, genitori e ospiti nell’attesa di assaporare tanta pura arte. Un primo tempo dove la scuola AVALON ART, mostra come si lavora durante un anno accademico, portando sul palco bambine di propedeutica alla danza classica, bambine a partire dai quattro anni, dolcemente coccolate e rassicurate dalla maestra Alessandra Delmirani, instancabile ballerina e attrice che vedremo durante tutto lo spettacolo. Sul palco, un gruppo tutto al femminile, coreografato dal conosciuto e grande Marco Spallaccia che durante le sue lezioni di hip hop ha tirato fuori grinta e forza dalle ragazze che approcciavano per la prima volta a questo stile; non è stato da meno il maestro di danza contemporanea Paolo Di Caprio che ha sbalordito i presenti con le sue coreografie morbide ed eleganti, facendo tenere gli occhi fissi sulle sue allieve ed eseguendo lui stesso un passo a due con un a promettente allieva della scuola. In scena stavolta Novella Selvaggini con la sua indiscussa raffinatezza, fa echeggiare nell’auditorium schegge di emozioni fortissime interpretando un breve cameo pieno di phatos, gentilmente concesso da Valentina Iarene Desideri, che anticipa la commozione inevitabile per un pezzo di danza classica coreografato da Micaela Giorgi sulle note del pezzo di Franco Battiato “La cura”, che investe tutti con una sensazione di speranza, portando i cuori in gola ed emozioni crude agli occhi. Non potevano mancare coreografie di video dance, stile inconfondibile di Micaela Giorgi che ha fatto cimentare bambine e ragazze in coreografie spettacolari non dimenticando mai tecnica e precisione che la fa regina della più moderna espressione della danza. Ragazze emozionate davanti alla sorpresa di Jose Perez, che non essendo potuto essere presente, invia, con un video, gli auguri per lo spettacolo, dando forza alle ballerine prima di interpretare il balletto da lui coreografato durante le lezioni presso la scuola AVALON ART, un balletto classico dove si evince l’anima dell’etoile. Poi … un secondo tempo che mette in scena “Che sia Benedetta”, un musical ricercato e delicato che parla dritto al cuore di chi gli fa da spettatore, musical ideato e scritto da Maurizio Carta, con le parti recitate curate da Novella Selvaggini e quelle ballate, coreografate da Micaela Giorgi. Un connubio, questo, che ha portato ad un risultato strepitoso che vede ragazzi dai 10 ai 22 anni, intrappolati in un vortice di emozioni che il pubblico non può non captare e vivere in toto, un risultato eccellente che conferisce alla scuola AVALON ART un prestigio unico nella provincia, a testimonianza che la professionalità ed il duro lavoro possono solo dar vita ai sogni conferendogli colore e movimento. Un’interpretazione magistrale di Micaela Giorgi, come sorpresa finale, che la vede nelle vesti di cantante, interpretare una canzone dal grande significato sulla vita , un pezzo di Fiorella Mannoia ”Che sia benedetta” , che fa intendere ciò che scorre nelle vene di un’artista a tutto tondo e quale potere ha l’arte di creare un affiatamento concreto che lega cuori, corpi e voci di anime diverse … In attesa della loro prossima uscita in pubblico, la scuola AVALON ART vi aspetta a settembre, con una nuova struttura, nuove discipline e tante nuove sorprese … in via Largo San Bernardino da Siena, quartiere Santa Lucia.